La valutazione immobiliare è uno dei processi più importanti nella compravendita immobiliare. Non si può mettere sul mercato un immobile se prima non sappiamo il suo valore di vendita o di acquisto, e di sicuro non ci possiamo basare sul prezzo di acquisto precedente in quanto il valore della casa varia in base al tempo ed altri fattori. La valutazione viene effettuata dal valutatore immobiliare il quale ha il compito di determinare il suo valore di mercato, cosa non semplice considerando la velocità di cambiamento dell’economia e del mercato immobiliare.

REQUISITI

Il valutatore immobiliare per poter svolgere questo lavoro in modo appropriato deve aver maturato un esperienza minima di tre anni nel settore, deve avere conoscenza dei mercati immobiliari, del sistema catastale, conoscenze del diritto urbanistico, statistica, scienza e tecnica delle costruzioni.

La valutazione immobiliare è uno strumento molto importante anche nelle vendite all’asta, difatti a volte la valutazione effettuata solamente da parte del perito del tribunale non è sufficiente. Chi vuole essere sicuro sulla convenienza dell’investimento che stà facendo deve ricorrere alla valutazione da parte di un professionista del settore.

I nostri professionisti dedicati a questo settore, sono certificati garantendo l’attività professionale nei confronti di privati, istituti di credito, tribunali, società di revisione, ecc…

STANDARD EUROPEI

In merito a questo, per poter dare l’importanza che merita, dal primo giugno 2016 sono operativi i nuovi standard europei per la valutazione immobiliare. Questi standard sono stati richiamati anche nella direttiva 2014/17/UE in merito ai contratti di credito ai consumatori relativi a beni immobili residenziali, recepita con decreto dal Governo Italiano, considerati come best practice dalla Banca Centrale Europea nella procedura di Asset Quality Revue.

Nell’edizione della European Valutations Standards (EVS), gli standard delle valutazioni europee consentono di fare un passo avanti per quanto riguarda la questione delle diverse modalità di valutazione nei diversi paesi dell’Unione Europea. Bisogna tenere presente che l’applicazione dello standard unico europeo non è obbligatorio ma tuttavia da autorevolezza alle valutazioni fatte anche da parte delle istituzioni europee.

La struttura del testo che aggiorna gli standard si divide in 4 parti:

  • Parametri di valutazione e le relative linee guida,
  • Codici europei,
  • Legislazione europea del mercato immobiliare e della valutazione,
  • Raccolta di documenti tecnici, quali la valutazione automatica (AVM), la metodologia estimativa, la misurazione del valore equo.